Amministrazione e qualità della regolazione

OBIETTIVI E DESTINATARI



RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI


  • Conoscenza di base delle pubbliche amministrazioni e dei relativi processi decisionali. Capacità di comprensione delle disfunzioni del sistema amministrativo e di alcuni strumenti per affrontarle.
  • Capacità di fare uso di conoscenze e competenze giuridiche di base per affrontare problematiche applicative, individuare disfunzioni e utilizzare alcuni strumenti metodologici per il perseguimento dell’effettività delle regole e delle decisioni amministrative.
  • Capacità di sviluppare una visione critica in ordine al funzionamento delle istituzioni e alla qualità delle regole che disciplinano i rapporti tra cittadini/imprese e pubbliche amministrazioni.
  • Capacità di esporre i meccanismi di funzionamento delle istituzioni e delle regole che disciplinano i rapporti tra cittadini/imprese e pubbliche amministrazioni. Capacità di comunicare adeguatamente ed efficacemente idee e soluzioni ai problemi giuridici emersi nella didattica partecipata.
  • Capacità di cercare in modo autonomo fonti normative e di consultare siti istituzionali di amministrazioni nazionali ed europee.

PROGRAMMA
Il seguente calendario può essere aggiunto al proprio Google Calendar cliccando in basso a destra.



1)

13 ottobre

Giovedì, 08:00 – 10:00

 - Organizzazione del corso

 - Fonti del diritto e fonti delle regole

2)

14 ottobre (Aula Giubileo - Via di Porta Castello)

Venerdì, 11:00 – 13:30

 Buone Pratiche Regolatorie e il futuro della better regulation (Convegno) e reaction paper

3)

17 ottobre

Lunedì, 10:00 – 12:00

 - Pubbliche amministrazioni e istituzioni europee

4)

20 ottobre

Giovedì, 08:00 – 10:00

       Focus su: autorità amministrative indipendenti

5)

24 ottobre

Lunedì, 10:00 – 12:00

 - Procedimenti per l’adozione di atti amministrativi generali e regole

6)

27 ottobre

Giovedì, 08:00 – 10:00

       Focus su: Consultazioni

7)

31 ottobre

Lunedì, 10:00 – 12:00

 Clinica regolatoria: partecipazione ad una consultazione

8)

3 novembre

Giovedì, 08:00 – 10:00

       Focus su: Analisi di impatto della regolazione

9)

7 novembre

Lunedì, 10:00 – 12:00

 Clinica regolatoria: simulazione di AIR

10)

10 novembre

Giovedì, 08:00 – 10:00

 - Seminario: Istituzioni europee, processo decisionale europeo e partecipazione italiana - Nadia Marin | Dirigente Coordinatore Dipartimento per le politiche europee

11)

14 novembre

Lunedì, 10:00 – 12:00

 - Procedimenti per l’adozione di provvedimenti amministrativi

12)

17 novembre

Giovedì, 08:00 – 10:00

 Procedimenti per l’adozione di provvedimenti amministrativi     

13)

21 novembre

Lunedì, 10:00 – 12:00

      Focus su: Diritti di accesso

14)

24 novembre

Giovedì, 10:00 – 12:00

     Focus su: Controlli sulle attività private

 Clinica regolatoria: Controlli su imprese e cittadini

15)

28 novembre

Lunedì, 10:00 – 12:00

 - Seminario: Intelligenza artificiale nei controlli - Maria Bianca Armiento | Docente LUMSA e Dipartimento della funzione pubblica

16)

1° dicembre

Giovedì, 08:00 – 10:00

  - Tecniche di drafting per regole e provvedimenti - Laura Tafani | Già Consigliere parlamentare del Senato della Repubblica

17)

5 dicembre

Lunedì, 10:00 – 12:00

 Clinica regolatoria: tecniche di drafting - Federico Ponte | Funzionario legislativo, Regione Liguria

 

8 dicembre

//

 Festivo

18)

12 dicembre

Lunedì, 10:00 – 13:00

 Flipped classroom: approfondimenti

19)

15 dicembre

Giovedì, 08:00 – 10:00

 Q&A con tutor 

20)

19 dicembre

Lunedì, 10:00 – 11:30

 Flipped classroom: approfondimenti 

(la ripartizione degli argomenti è indicativa)

Lunedì, 10:00 – 12:00 (aula S4 Informatica) | Giovedì, 08:00 – 10:00 (aula S1 Seminterrato).


METODOLOGIA


Approccio teorico-applicativo e lezioni partecipate

Gli argomenti sono affrontati attraverso lezioni arricchite da esempi concreti. Alcuni argomenti di attualità a rilevanza giuridica sono approfonditi attraverso l’intervento di professionisti esperti.

Ai frequentanti sono offerte varie occasioni per una partecipazione attiva al corso:


CLINICHE REGOLATORIE


Per l'A.A. 2022-23, le cliniche proposte sono le seguenti:

  • Clinica regolatoria su procedimento di consultazione: gli studenti frequentanti possono partecipare ad una consultazione avviata da una amministrazione italiana o dalla Commissione europea. La consultazione cui prendere parte sarà individuata con la classe nei primi incontri del corso, in base agli interessi espressi dalla classe. La posizione della classe sarà il frutto del lavoro svolto dalle studentesse e dagli studenti organizzati in gruppi. La sintesi delel diverse posizioni verrà presentata alla istituzione che ha avviato la consultazione. L'eseercizio viene svolto in parte "a casa" in parte in aula.

La partecipazione attiva alla consultazione viene valutata da  0-3 punti, con “peso” sulla media ponderata corrispondente al 15 % del valore totale riconosciuto agli esercizi (vedi sezione valutazione finale)

  • Clinica regolatoria su tecniche di drafting: questa clinica consiste nella scrittura o riorganizzazione di una normativa dando attuazione alle tecniche di drafting (ad esempio, chiarezza, comprensibilità, coerenza) spiegate in una lezioen dedicata, svolta da Laura Tafani, già capo dell’Ufficio per la revisione dei testi legislativi del Servizio per la qualità degli atti normativi del Senato della Repubblica. La clinica è condotta da un esperto, funzionario presso l'Assemblea legislativa del consiglio regionale della Liguria, Federico Ponte, PhD. L'esercizio viene svolto in aula.

La partecipazione attiva alla clinica sul drafting viene valutata da 0-3 punti, con “peso” sulla media ponderata corrispondente al 15 % del valore totale riconosciuto agli esercizi (vedi sezione valutazione finale)

  • Clinica regolatoria - simulazione di una analisi di impatto della regolazione (AIR): alle studentesse e agli studenti frequentanti sarà proposto di partecipare effettuare un'AIR su una proposta (fittizia) di regolamento europeo in materia di trasporto pubblico non di linea. 

 La partecipazione attiva alla clinica sull'AIR viene valutata da 0-3 punti, con “peso” sulla media ponderata corrispondente al 20 % del valore totale riconosciuto agli esercizi (vedi sezione valutazione finale)

Ogni valutazione viene effettuata alla luce di una griglia di valutazione, caricata in classroom prima di ogni esercitazione.

Di seguito una griglia esemplificativa:

1) Completezza

Completezza nella risposta alle domande 

(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)

2) Analisi critica

Capacità di applicare le nozioni discusse in classe
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)

3) Chiarezza e collegamenti

Chiarezza redazionale e capacità di creare collegamenti con le lezioni precedenti 
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)


ESERCIZIO


Per l'A.A. 2022-23 è previsto un esercizio sui controlli informati al rischio da svolgere individualmente in classe.

0-3 punti con “peso” sulla media ponderata corrispondente al 15 % del valore totale riconosciuto agli esercizi (vedi sezione valutazione finale)

Griglia di valutazione:

1) Completezza

Completezza nella risposta alle domande 
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)

2) Analisi critica

Capacità di applicare le nozioni discusse in classe
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)

3) Chiarezza e collegamenti

Chiarezza redazionale e capacità di creare collegamenti con le lezioni precedenti 
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)


FLIPPED CLASSROOM


Flipped classroom. Gli studenti possono presentare alla classe (attraverso slides) brevi approfondimenti di argomenti del corso sulla base del materiale caricato sulla piattaforma classroom all’inizio delle lezioni, realizzati individualmente o in piccoli gruppi (massimo tre persone). Lo scopo non è svolgere un mero riassunto del contenuto, quanto cimentarsi in una analisi critica che dimostri: 1) comprensione dell'argomento trattato nel documento, 2) capacità di creare collegamenti con le nozioni discusse a lezione, 3) capacità di analisi critica. I migliori elaborati potrebbero essere pubblicati sul sito della cattedra: https://betteregulation.lumsa.it). 

Istruzioni:    

L'elaborato deve essere relativamente breve (massimo di 5000 caratteri); vanno evitati riassunti; ogni fonte va correttamente citata; un buon italiano e cura nella revisione del testo sono importanti e tenuti in considerazione.

Modalità:

Le presentazioni avvengo in corrispondenza dell’argomento affrontato in aula, alla stregua di esempi concreti a beneficio di tutta la classe. Gli approfondimenti vanno inviati alla docente e al tutor entro 5 giorni dalla presentazione (attraverso Classroom). Due giorni prima della discussione in aula del tema, l'approfondimento è messo a disposizione della classe (attraverso Classroom). Tutti i frequentanti sono tenuti a leggere l’approfondimento prima dell'inizio della lezione e a fare domande a coloro che hanno presentato (gli approfondimenti discussi sono parte dell'esame finale per i frequentanti). Il calendario delle presentazioni è definito insieme agli studenti esclusivamente nelle prime giornate del corso. 

0-3 punti con “peso” sulla media ponderata corrispondente al 25 %

Griglia di valutazione:

1) Comprensione e chiarezza

Comprensione dell'argomento trattato e chiarezza espositiva
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)

2) Analisi critica

Capacità di analisi critica
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)

3) Collegamenti

Capacità di creare collegamenti con le lezioni 
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)


HIGHLIGHTS


All’inizio di ogni lezione, una studentessa o uno studente tra i frequentanti può effettuare una brevissima sintesi (max 5 minuti) degli aspetti centrali trattati nella lezione precedente. Ogni frequentante può svolgere al massimo due highlights nell’ambito del corso. Questo esercizio va a beneficio della classe (riassunto degli argomenti trattati) e di chi presenta, che si mette alla prova con terminologia e istituti di diritto amministrativo. 

L’highlights è valutato come “positivo” (0,5 da aggiungere al voto finale) o “molto positivo” (1,00 da aggiungere al voto finale). Non si tiene conto di valutazioni negative.


REACTION PAPER


  • Reaction paper su "buone pratiche regolatorie e il futuro della better regulationIl 14 ottobre dalle 11 alle 13,30 i frequentanti parteciperanno al convegno "Buone pratiche regolatorie e il futuro della Better Regulation" in aula Giubileo. Il Contest ha animato l'emergere di buone pratiche tra pubbliche amministrazioni italiane operanti a diversi livelli di governo. Le pratiche selezionate interpretano molti istituti di diritto amministrativo nell'ottica di una loro maggiore effettività o danno attuazione a strumenti di better regulatione. Le studentesse e gli studenti sono invitati a scrivere una breve relazione che evidenzia aspetti che sono risultati di loro particolare interesse o rispetto ai quali rilevano criticità. Può trattarsi sia delle pratiche selezionate, che della discussione nell'ambito della tavola rotonda. Il reaction paper va caricato entro lunedì 17 su Classroom (sezione privata). I migliori elaborati potrebbero essere pubblicati sul sito della cattedra: https://betteregulation.lumsa.it). 
Il reaction paper è valutato da 0-3 punti con “peso” sulla media ponderata corrispondente al 10 %  del valore totale riconosciuto agli esercizi (vedi sezione valutazione finale).
 

Istruzioni

Massimo di 3000 caratteri; vanno assolutamente evitati riassunti; un buon italiano e cura nella revisione sono importanti e tenuti in considerazione; ogni fonte deve essere correttamente citata (si effettuerà un controllo a campione dei testi).

Griglia di valutazione: 

1) Originalità
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)

2) Analisi critica
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)

3) Chiarezza redazionale
(Ottimo – 1pt; Buono –  0,7pt; Discreto – 0,5 pt; Sufficiente – 0,2 pt; Insufficiente – 0 pt)


STAGE


Solo gli studenti frequentanti che abbiano ottenuto un voto finale non inferiore ai 30/30 (salve situazioni eccezionali da valutare caso per caso) possono chiedere di essere ammessi alla selezione per la partecipazione ad uno stage della durata di 150 ore (6CFU), in una delle istituzioni qui indicate.


VALUTAZIONE FINALE


APPELLI PROSSIMA SESSIONE


  • 9 gennaio
  • 23 gennaio
  • 3 febbraio

Studenti frequentanti (vale a dire coloro che hanno preso parte ad almeno due terzi delle lezioni partecipando alle attività proposte):


Tutte le attività di partecipazione attiva formano parte della valutazione finale e sono valutati in base a una scala da 0 a 3 (da ultimo convertita in 30esimi). Ogni attività è ponderata in modo diverso a seconda dell'impegno richiesto:

  • Flipped classroom: 25 %
  • Clinica regolatoria su processo di consultazione: 15 %
  • Clinica regolatoria su tecniche di drafting: 15 %
  • Clinica regolatoria sulla simulazione di una analisi di impatto della regolazione: 20 %
  • Esercizio: controlli su imprese e cittadini: 15 %
  • Reaction paper convegno 14 ottobre: 10 %

Il risultato ottenuto costituisce il 70 % del voto finale.

L’esame finale costituisce il 30 % della votazione finale. Consiste in una o più domande orali volte a far emergere la capacità di effettuare collegamenti tra gli argomenti appresi e di affrontare criticamente problematiche applicative.

L’highlights è valutato come “positivo” (0,5 da aggiungere al voto finale) o “molto positivo” (1,00 da aggiungere al voto finale). Non si tiene conto di valutazioni negative.


Studenti non frequentanti: l’esame si basa su almeno tre domande orali aventi ad oggetto il programma del corso, come sviluppato dai testi consigliati (di seguito).


TESTI DI RIFERIMENTO


Studenti frequentanti:


Cap. III, G. Corso, M. De Benedetto, N. Rangone, Diritto amministrativo effettivo, Il Mulino, 2022. Slides e materiale messo a disposizione sulla piattaforma classroom.

M. Clarich, Manuale di diritto amministrativo, Il Mulino, 2022 (capitoli I, II)


Studenti non frequentanti:

M. Clarich, Manuale di diritto amministrativo, Il Mulino, 2022 (capitoli I, II, V, VIII);

G. Corso, M. De Benedetto, N. Rangone, Diritto amministrativo effettivo, Il Mulino, 2022 (capitoli I, II, III).


CRITERI PER L'ASSEGNAZIONE DELL'ELABORATO FINALE


a) Interesse e attitudine per la materia, dimostrati anche attraverso la partecipazione alle attività del corso e il positivo superamento dell’esame finale.
b) Capacità di svolgere un lavoro originale basato su una ricerca indipendente e condotta con metodo scientifico.

La verifica dell’assenza del secondo criterio nel corso della stesura pregiudica l’ammissione all’esame di laurea.

All’elaborato dovrà essere dedicato un tempo adeguato, circa sei mesi minimo dalla conclusione degli esami e dovrà essere presentato (completo) al docente almeno 20 giorni prima del deposito in segreteria.


REGOLE DI COMPORTAMENTO


Partecipazione “in presenza” 

La partecipazione alla lezione in presenza è soggetta alle seguenti regole, poste dall’Ateneo nell’interesse di tutte/i:

  • iscriversi alla lezione attraverso la piattaforma Lumsa Student Booking. Non sono essere ammessi in aula studenti non registrati
  • Si consiglia vivamente l'uso di un dispositivo di protezione delle vie respiratorie (mascherina).
  • almeno due finestre saranno sempre aperte per la sicurezza di tutti, dunque attrezzatevi per il freddo!
  • evitare assembramenti all’ingresso e all’uscita dall’aula. Per facilitare il rispetto di questa previsione, le domande che interessano tutte/i vengono fatte dal banco, quelle di natura più personale possono essere poste via mail o in sede di ricevimento
  • si invitano le studentesse e gli studenti “in presenza” alla puntualità e a recarsi in aula non oltre i primi 15 minuti dall’inizio della lezione​

Partecipazione “online”

Per seguire la diretta streaming delle lezioni, gli iscritti hanno ricevuto invito a collegarsi a MEET. Chi avesse problemi al riguardo scriva una mail al tutor del corso (l.megale@lumsa.it).

La frequenza alla lezione on line è condizionata al rispetto delle seguenti regole:

  • tenere la videocamera sempre accesa
  • tenere l’audio spento a meno che non si sia chiesto e si sia stati invitati ad intervenire
  • è sempre possibile fare domande usando la chat di MEET oppure chiedendo di intervenire alzando la mano
  • è vietato condividere con terzi il materiale messo a disposizione, i video o materiale audio delle lezioni
  • è vietato riprendere con video o fotografare lo schermo durante la lezione
  • l’ammissione va necessariamente chiesta entro i primi 15 minuti attraverso l’indirizzo @lumsastud.

PERIODO DI SVOLGIMENTO


  • Primo semestre (13 ottobre/19 dicembre 2022): Lunedì, 10:00 - 12:00 (Aula S4 Informatica) | Giovedì, 08:00 - 10:00 (Aula S1 Seminterrato) 

CONTATTI


CHAIRHOLDER


Nicoletta Rangone
(n.rangone@lumsa.it)


TUTOR

Luca Megale
(l.megale@lumsa.it)